Formattazione condizionale su un’intera riga del foglio Excel

Condizione su una cella

Abbiamo già visto in un articolo pubblicato l’anno scorso come applicare una regola di formattazione condizionale. La procedura è semplice quando devi cambiare il formato di una cella se si verifica una condizione su quella cella.

Come fare invece quando devi applicare un formato diverso a tutta una riga di dati, quando la condizione si verifica su una sola cella?

Immagina di dover gestire i dati di un magazzino. Hai bisogno di un segnale chiaro e inconfutabile quando la scorta minima di un prodotto scende sotto il livello di guardia.
Ecco l’esempio: quando la quantità di un prodotto (colonna D) è inferiore a 2, tutta la riga si deve colorare di rosso.

Formattazione condizionale di una riga di dati
Formattazione condizionale di una riga di dati

Come applicare la formattazione condizionale

Non esiste un’opzione predefinita applicabile al caso. Infatti è una regola subordinata al risultato di una formula (vero/falso). Per questo motivo devi selezionare l’intero blocco di dati e introdurre la nuova regola seguendo questo percorso.

Come inserire una nuova regola di formattazione
Come inserire una nuova regola di formattazione

Il tipo di regola da selezionare è l’ultimo dell’elenco: “Utilizza una formula per determinare le celle da formattare“.
La regola si applicherà quando il risultato restituito dalla formula sarà uguale a VERO.

Per rendere più semplice la formula, non è necessario introdurre un’intera funzione SE nella casella indicata. Sarà sufficiente indicare l’espressione logica subito dopo il segno uguale. Es. $D2<=1 oppure $D2 <2, come nello screenshot riportato qui sotto.

Regola e formula di formattazione condizionale
Regola e formula di formattazione condizionale

Il simbolo di dollaro davanti al riferimento di colonna serve per applicare la condizione su ogni riga. Per questo devi mantenere relativo solo il riferimento di riga. Attenzione perché se selezioni la cella sul foglio, Excel ti proporrà un riferimento assoluto ($D$2).

Ovviamente puoi eliminare anche il riferimento fisso sulla colonna D. Ti consiglio di mantenerlo, così non devi cambiare regola se aggiungi nuove colonne.

A questo punto puoi impostare il formato personalizzato. Nell’esempio riempimento rosso e caratteri bianchi, cliccando sul pulsante Formato.

Puoi infine selezionare il comando Gestisci regole per rivedere la regola applicata nel suo insieme.

Esempio applicato di regola di formattazione condizionale
Esempio applicato di regola di formattazione condizionale

All’interno di questo riquadro è possibile modificare la regola, la formula e il suo campo di applicazione. Inoltre puoi scegliere quali regole visualizzare. Ad esempio solo sulla selezione corrente oppure sull’intero foglio di lavoro.

Questo esempio applicato non risolve il problema di determinare una scorta di sicurezza. Ma qui puoi trovare un approfondimento utile per valutare realmente le tue scorte di sicurezza e la formula da utilizzare 😉

Puoi utilizzare questo link per scaricare l’esempio utilizzato in questo articolo.

Aspetto, come al solito, i tuoi commenti qui sotto. A presto e buon lavoro!

1.397 views


Autore: Marco Angelucci ©2020

Docente e consulente su applicativi web e di office automation.

Più di 20 anni di esperienza nella realizzazione di siti web e di applicativi per la gestione dei dati (Web-based e VBA).
Specialista in ambito UX (User Experience), SEO (Search Engine Optimization) e nella produzione di contenuti digitali per diversi ambiti commerciali e industriali.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *