Numeri pari e dispari in Excel: come distinguerli e contarli

Come riconoscere numeri pari e dispari con una formula di Excel?

Il foglio di lavoro mette a disposizione due funzioni informative immediate, che restituiscono un valore logico: VERO / FALSO.

Infatti le due funzioni (VAL.PARI e VAL.DISPARI) non hanno nemmeno bisogno di essere spiegate. In breve il loro risultato dipende da un unico argomento: il valore numerico (num).

Numeri pari e dispari in Excel
Numeri pari e dispari in Excel

Arrotondare con numeri pari e dispari

Queste funzioni possono essere utilizzate quando è necessario arrotondare un valore al numero pari (o dispari) superiore (o inferiore). Integrando la funzione SE, senza scomodare la funzione ARROTONDA.

Gli argomenti della funzione logica (se_vero, se_falso), permettono di arrotondare: ovvero aggiungere oppure togliere un’unità.
Ecco gli esempi applicati:

Arrotonda un numero dispari al numero pari inferiore
Arrotonda un numero dispari al numero pari inferiore
Arrotonda un numero pari al numero dispari superiore
Arrotonda un numero pari al numero dispari superiore

Funzione RESTO per calcolo in matrice

L’unico tallone di Achille di queste funzioni è il calcolo in matrice. In poche parole non possono essere applicate a serie di dati, insieme a funzioni di conteggio, somma, media, etc.

Quindi per contare i valori pari in una matrice di dati, non resta che affidarsi alla vecchia e cara funzione di RESTO. Questa funzione permette di restituire il resto di una divisione indicando un dividendo e un divisore.

Se un numero è divisibile per due (numero pari), il suo resto è uguale a 0 (zero). Quindi la funzione RESTO in una formula logica restituirà VERO (se pari) o FALSO (se dispari).

Operazione logica con la funzione RESTO
Operazione logica con la funzione RESTO

Questo risultato parziale diventa importante nel contesto di un conteggio a matrice. Ovvero una funzione CONTA.NUMERI applicata a una serie dati con la combinazione CTRL+MAIUSC+INVIO.
N.B.: Nelle sue ultime versioni Excel abilita il calcolo su matrici in modo automatico con un semplice invio.

Nell’esempio che segue la logica SE verrà applicata sull’intero intervallo di numeri e saranno contati solo i numeri pari.

Conteggio in matrice di numeri pari e dispari
Conteggio in matrice di numeri pari e dispari

La funzione in matrice, riconoscibile dalle parentesi graffe, amplia l’orizzonte del CONTA.SE. Infatti questa funzione statistica non prevede la possibilità di utilizzare un intervallo dati come criterio.

Attraverso questo meccanismo potrai confrontare come vuoi le tue serie di dati, anche allargando la base di confronto ad altre condizioni. Ad esempio i numeri divisibili per 3, 4, etc.

Fammi sapere cosa ne pensi nei tuoi commenti e buon lavoro!

621 views

Autore: Marco Angelucci ©2020

Docente e consulente su applicativi web e di office automation.

Più di 20 anni di esperienza nella realizzazione di siti web e di applicativi per la gestione dei dati (Web-based e VBA).
Specialista in ambito UX (User Experience), SEO (Search Engine Optimization) e nella produzione di contenuti digitali per diversi ambiti commerciali e industriali.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *